Scegliersi. Scegliere le proprie necessità, scegliere i propri sogni, scegliere le proprie strade, scegliere quello che fa per noi, quello che ci fa star bene. Scegliersi senza remore, senza dover ascoltare chi ti mette i freni, senza ascoltare chi ti reputa egoista. Non è egoismo.

Non significa non esserci per gli altri. Assolutamente no. Significa esserci nel modo più vero e sano che ci possa essere. Non posso stare al fianco di nessuno finché non sono serena, finché ho qualcosa ancora da risolvere con me stessa. Non posso aiutare nessuno se non so aiutarmi. Non posso godermi gli attimi con gli altri finché non so godere del tempo che passo in compagnia di me stessa. Non posso accostarmi alla vita delle persone che mi circondano se la mia non mi rende pienamente soddisfatta. Sono una donna piena di sogni, di progetti da realizzare. Sono una donna che ha intrapreso una strada, a volte in salita, a volte in discesa. A volte camminando sotto un tempo burrascoso, a volte godendo dei raggi del sole. Quel sole stesso che sento di aver dentro, quello che illumina i miei sorrisi, quando realizzo un sogno, quando faccio quel passo in più verso la vita che vorrei. E quindi si, mi scelgo, mi scelgo perché io sono la persona con cui dovrò convivere tutta la vita. Mi scelgo perché voglio guardarmi la mattina allo specchio e, nonostante le occhiaie e i capelli arruffati, sapere di non aver rimpianti, sapere che quello che sto facendo, lo sto facendo per me, per la mia felicità. Ed è proprio così che riesco ad essere l’amica che sono. La sorella che sono. La figlia che sono. La donna che sono.

Mi sono scelta tanti anni fa, ed è stata la scelta migliore della mia vita.

 

author-sign

Altri articoli:

Rispondi

error: Il contenuto è protetto dal copywrite!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: