Eccomi qua, si rinizia a girare in tranquillità. L’estate si avvicina e con lei la mia voglia di scoprire e viaggiare.

Ho approfittato di un ponte lunghissimo per andarmene due giorni in Val d’Orcia, da sola, in totale relax.

Per prima cosa ho chiamato una serie di agriturismi, di quelli fantastici, di cui la zona è piena. Ho trovato subito disponibilità, cortesia e professionalità in Roberto, proprietario dell’agriturismo Poggio al Vento, che si trova vicino San Quirico d’Orcia e Bagno Vignoni, luoghi incantevoli. 

L’agriturismo si trova in fondo ad una via sterrata ma facilmente percorribile ed è immerso nella natura, offrendo così ai suoi ospiti un immenso relax, oltre che prodotti di loro produzione, quali vino e olio.

 

La Val d’Orcia regala davvero degli splendidi panorami. Per gli appassionati di fotografia e cibo è davvero un  ottimo luogo dove passare le proprie vacanze. 

Io ho cominciato il tour con i cipressi tipici della zona, quelli da cartolina tipici. Si trovano proprio sulla strada che porta a San Quirico ed attirano turisti e fotografi da tutto il mondo.

La meraviglia di questi paesaggi…

Dopo la tappa cipressi ho visitato l’Abbazia di Sant’Antimo, che si trova poco dopo Montalcino, a Castelnuovo  dell’Abate. Si tratta di un antico monastero benedettino fondato, o almeno così si dice, da Carlo Magno.

Verso l’ora del tramonto poi sono andata verso l’agriturismo Baccoleno, dove viene scattata la foto più tipica della Val d’Orcia…  e lo spettacolo ne valeva veramente!

Per finire in bellezza questa giornata di foto e relax ho prenotato in un ristorantino alle porte di Montalcino, Boccon DiVino, una scoperta veramente magnifica, sia per la bontà dei piatti, non a caso citati nella guida  Michelin, sia per la cortesia del personale ma anche per lo spettacolo di panorama di cui si gode dalle due salette e dalla terrazza. Consiglio vivamente la tappa, si mangia benissimo e la qualità-prezzo è ottima.

Dopo cena ho fatto tappa a Bagno Vignoni, che avevo già visitato di giorno qualche settimana prima. Si tratta di un posticino davvero incantevole e romantico.

Dopo un po’ di riposo mi sono goduta una magnifica colazione con vista all’agriturismo dove alloggiavo e poi sono partita per la visita di Montalcino, con le sue viuzze e i suoi tetti da ammirare dalla Fortezza.

 

Scendendo da Montalcino la natura circostante è veramente magnifica ed io, da vera appassionata di fiori e campi fioriti, ho individuato un bel campo di papaveri per cui valeva la pena fermarsi per fare qualche foto, anche sotto il caldo cocente e poi ho fatto tappa nella famosissima location del film Il Gladiatore, i celebri campi elisi.

 

 

 

 

 

 

Altro gioiellino della Val d’Orcia è Pienza, un piccolo borgo grazioso fatto di piazzette e negozietti di prodotti tipici, formaggi, vini e chi più ne ha più ne metta.

Per concludere la mia fuga nella Val d’Orcia ho visitato le terme naturali di Bagni San Filippo, che si possono visitare liberamente, in parte.

Due giorni all’insegna del relax e della scoperta di luoghi a mio parere fantastici. La Toscana regala angoli di paradiso, sia per quanto riguarda la  natura, sia per quanto riguarda il cibo. Sicuramente continuerò i miei tour alla scoperta di ogni piccolo borgo. Per adesso è solo un arrivederci.

author-sign

Altri articoli:

Rispondi

error: Il contenuto è protetto dal copywrite!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: